Inserisci la tua email per iscriverti alla nostra newsletter:

Educatori tra ricatti, precarietà e pagamenti a prestazione!

I lavoratori, “educatori e educatrici”, che lavorano sui comuni del Consorzio Desio Brianza dopo quasi 10 anni, e vari passaggi d’appalto che hanno coinvolto più cooperative, si trovano per la prima volta ad affrontare un problema occupazionale per i mesi estivi.
Infatti le cooperative subentrate (Meta, Tre Effe e Sociale della Brianza)  nonostante la gestione del lavoro estivo in questi comuni vogliono negare e non rispettare il monte ore dei contratti dei lavoratori assorbiti, così da non garantire la continuità educativa con i bambini e i ragazzi.
Le educatrici anche in questo caso non staranno a guardare e non vogliono subire le scelte scellerate basate sul profitto a scapito delle relazioni tra 110 famiglie che vivono e lavorano in sintonia con il territorio e operano su servizi essenziali per la comunità.
Le lavoratrici hanno indetto un presidio l’11 Giugno 2012 davanti al Consorzio Desio Brianza (CoDeBri) alle 9.00 durante una trattativa tra il Consorzio, i sindacati e un rappresentante scelto dalle lavoratrici del Punto San Precario di Monza.

comunicato educatori

Articoli Correlati: