Inserisci la tua email per iscriverti alla nostra newsletter:

Fake del New York Times

 La prima pagna del “New York Times” fasullo
distribuito oggi nelle strade della grande mela e di Los Angeles

“Tutte le notizie che vorremmo pubblicare”.

Questo, invece del solito “tutte
le notizie che meritano di essere pubblicate” c’era scritto sotto la testata del
New York Times che molti newyorchesi si sono trovati increduli tra le mani oggi.

Il titolo principale dell’edizione, infatti, recitava “La guerra in Iraq
finisce”. E le altre notizie della prima pagina erano altrettante stilettate
alle politiche di George W. Bush: “Ritirato il Patriot Act”, “Ex segretario di
stato chiede scusa per le bugie sulle armi di distruzione di massa”, “Approvato
il piano di copertura sanitaria”, “La nazione si concentra nella creazione di
una economia sana”, fino alla definitiva “Bush processato per alto tradimento”.

Anche la data del falso New York Times è indicativa: 4 luglio 2009, festa
nazionale, era Bush terminata e era Obama iniziata da poco. Del falso sono state
distribuite più di un milione di esemplari, principalmente a Los Angeles e New
York. L’imitazione dei caratteri tipografici è quasi perfetta, ma dal quotidiano
della grande mela fanno sapere di non essere stati a conoscenza della burla. Con
un comunicato, alcune associazioni di stampo “liberal” hanno rivendicato
l’iniziativa e fatto pubblicità al falso sito: www.nytimes-se.com,
anch’esso curato nei particolari per somigliare all’originale.

Articoli Correlati:

  • Non ci sono Articoli Correlati