Inserisci la tua email per iscriverti alla nostra newsletter:

“Habemus Piattaforma!” Uscita pubblica sui social network della Rete Nazionale degli Operatori del Sociale

opsocCe l’hanno fatta! E’ servito quasi un anno, tre incontri nazionali e un fitto lavoro nei coordinamenti locali, ma a ridosso del quarto incontro nazionale degli operatori del sociale, che si terrà a Napoli il 15 e 16 marzo 2014, la piattaforma è pronta.

“Non è stato per nulla semplice” ci racconta al telefono Rosario degli Educatori Contro i Tagli di Casalecchio di Reno, uno dei collettivi che ha voluto fortemente la creazione di un coordinameto nazionale. “Ma il risultato ci soddisfa. Innanzitutto perchè è il lavoro collettivo di colleghi provenienti da diverse realtà quali Torino, Genova, Firenze, Venezia, Casalecchio di Reno, Milano e Napoli che hanno saputo trovare obiettivi comuni partendo dalle loro esperienze senza restare intrappolati nel racconto, spesso fine a se stesso, delle singole lotte” e aggiunge “La piattaforma è uscita come documento in divenire aperto alle integrazione e agli aggiustameti di tiro e sicuramente il confronto con le realtà del sud Italia porterà un contributo interessante”.

 Da una prima lettura si capisce che è uno strumento già “pronto all’uso”  per i lavoratori e a questo proposito Rosario ci spiega che la piattaforma è stata pensata anche per agevolare i lavoratori stessi nella comprensione delle questioni “calde” della gestione Welfare. Una sorta di dizionario utile per potersi interfacciare con la controparte avendo le idee un po’ più chiare.

Sotto il titolo:”Per la piena applicazione delle regole legali e contrattuali”  si trovano alcuni punti del CCLN messi in critica o rivendicati.  “Primo passo per poter poi prendere in esame anche gli altri contratti” tiene a precisare Rosario ” Siamo partiti dal CCLN perchè era il contratto che andava per la maggiore tra i lavoratori del coordinamento nazionale”.

Vi lasciamo alla lettura della piattaforma integrale a questo indirizzo:
Mentre su retenazionaleoperatorisociali.noblogs.org potete leggere la piattaforma a puntate.
Abbiamo chiesto a Cinzia degli EducatoriSenzaDiritti di Monza il perchè di questa scelta: “Quando la piattaforma è stata ritenuta pubblicabile ci siamo resi conto che era un documento molto lungo e articolato. “Chi avrà voglia di leggerselo tutto?” ci siamo chiesti. Così abbiamo pensato di fare una pubblicazione a puntate rispetto a quelle che per noi sono le macro aree”.

Proponiamo di seguito la prima puntata in 4 punti:
Chi siamo, dove andiamo.
Il senso del nostro lavoro.
No alla privatizzazione.
Siamo lavoratori non missionari

Sabato 15 marzo i lavoratori del Collettivo Operatori Sociali di Napoli sono pronti ad accogliere il 4° Incontro Nazionale presso il Laboratorio Occupato S.K.A. con un pranzo per chi arriva dal nord e dalle ore 15 inizieranno i lavori.
Stay tuned

FB:  Rete Nazionale Operatori Sociali

Blog:

http://retenazionaleoperatorisociali.noblogs.org/

http://retenazionaleoperatorisociali.tumblr.com/


Articoli Correlati: