Inserisci la tua email per iscriverti alla nostra newsletter:

l’università  chiude le porte al governo

In novembre il ministro Mussi aveva annunciato un emendamento alla finanziara che garantiva 110 milioni di euro in più all’università. ma  aun mese di distanza, si scatena la dura reazione della conferenza dei rettori contro una finaziaria che minaccia la stessa sopravvivenza delle università italiane. I più colpiti, come sostiene la stessa CRUI, saranno proprio gli studenti e i precari dell’università. e allora la conferenza dei rettori risponde sospendendo gli inviti ai ministri a manifestazioni organizzate dagli atenei italiani. Commenta Trombetti, il presidente della Crui: "Non avevamo chiesto l’impossibile, e più volte abbiamo ripetuto di essere coscienti del momento difficile per il Paese. Ma così, lo ripeto, si mette in discussione la sopravvivenza dell’università. Questa è la risposta di una comunità – unanime, voglio sottolinearlo – all’atteggiamento punitivo del governo". (da Repubblica, 14 dicembre)

Articoli Correlati: