Inserisci la tua email per iscriverti alla nostra newsletter:

PrecariComune: No all’accordo separato!

Apprezziamo gli sforzi fatti da Amministrazione, Sindacati e Giunta, ma l’accordo separato sulla precarietà, firmato solo da Uil e Cgil non ci garantisce un lavoro.
Siamo 750 tempi determinati in graduatoria, in molti siam disoccupati e il sussidio di disoccupazione è finito! Siamo privi di qualsiasi altro sostegno al reddito.

Nel testo mancano date e numeri certi, la selezioni per titoli non è sicura, mentre potrebbe servire sia a stabilizzare che a dare lavoro x periodi determinati.

La proroga delle graduatorie scadute lo scorso 31.12.2011 non basta a garantirci un lavoro.
Il testo non contiene nessuna opposizione alle 55 assunzioni di collaboratori fiduciari (per una spesa che sfiora i 5 miloni di euro) deliberate dalla Giunta e criticate pubblicamente anche dal presidente del Consiglio Comunale Basilio Rizzo.
Tali assunzioni sono dannose sia per i precari che da anni garantiscono i servizi pubblici che per i comunali perchèprosciugano i fondi destinati al ‘normale’ personale. Spese inutili che gravano sui già risicati livelli di spesa imposti dal governo Berlusconi e confermati da quello Monti.

Il Comitato Precari decide di astenersi dall’approvare l’accordo separato finchè non ricominceranno le chiamate dei precari oggi disoccupati. Resteremo attivi finchè non otterremo i nostri diritti: l’assunzione e un lavoro.

Riteniamo un grave errore la divisione dei sindacati su un tema così importante come la precarietà, e chiediamo di essere sempre presenti nei tavoli in cui si deciderà del nostro futuro.

COMITATO PRECARI COMUNE di MILANO precarimilano1@libero.it

Articoli Correlati: