Inserisci la tua email per iscriverti alla nostra newsletter:

Sicuro come la morte

Ho ritrovato un articolo da brivido.
Si intitola: "Il responsabile della Pubblica istruzione dopo il rogo
mortale nel Veronese: Le scuole sicure sono solo il 30%".

Come, nel
veronese? direte voi. Ma quello studente liceale non era mica morto a
Torino? E non era crollato il soffitto? Quale rogo? Ebbene, si tratta di un
articolo del 2003, che parla di un rogo a scuola di sei anni fa, leggetelo
e pensate che in questi sei anni le cose sono forse un poco peggiorate, il
60% delle scuole NON è in regola con la normativa anti incendio ma in
compenso i fondi sono sempre di meno, e ci stanno ammazzando con la parola
"sicurezza" strillata da tutte le parti.

Certo, sicurezza vuol dire meno
stranieri e meno graffiti e più esercito per le strade e più google che
mi blocca siti "poco sicuri" e denunciamo gli stranieri che vanno in
ospedale e impediamo alla gente di bere la birra in gruppo e facciamo il
test a tutti per vedere se si fanno le canne. Sicuro. Come no. C’è ancora
qualcuno capace di indignarsi? Battete un colpo.

Andate alla scuola più
vicina a casa vostra, che abbiate figli o meno, chiedete di vedere la
documentazione sulla messa in sicurezza. Scrivete a City of Gods,
segnalateci cosa vi dicono. Oppure fra sei anni potremmo postare l’articolo
sul crollo del liceo di Torino, tanto non sarà cambiato niente. Sicuro
come la morte.

http://archiviostorico.corriere.it/2001/marzo/23/scuole_sicure_sono_solo_per_co_0_01032312181.shtml

http://www.puntosicuro.it/italian/index.php?sViewMag=articolo&iIdArticolo=7483

Articoli Correlati: