Inserisci la tua email per iscriverti alla nostra newsletter:

Germania, sciopero dei lavoratori del sociale

Sozialarbeiter streikenDopo una serie di “scioperi di avvertimento”, da venerdì 8 maggio un sindacato tedesco, i Ver.Di, ha dichiarato lo sciopero ad oltranza dei lavoratori del sociale.
Questa categoria, che formalmente categoria non è, è come in italia eterogenea e composta da diverse tipologie di lavoratori, di contratti, e di datori di lavoro.
Lo sciopero, pur volendosi rivolgere al più ampio spettro di tipologie esistenti, è nei fatti quasi esclusivamente sciopero dei lavoratori degli asili comunali, nella sola categoria del pubblico impiego. Le rivendicazioni sono principalmente due: un maggior riconoscimento della professionalità dei lavoratori del sociale, volto a superare le disparità del settore a seconda delle mansioni e del datore di lavoro, e una rivendicazione salariale. L’articolazione delle iniziative di lotta è su base territoriale, ogni asilo, ogni comune, ogni regione, lo declina a modo suo, con il sindacato che tenta di tirare le fila e chiede una trattativa per il nuovo contratto. Prosegui la lettura »

Quando è la Corte nazionale tedesca ad essere innovativa..

Corte tedesca

Il Tribunale costituzionale tedesco, la più illustre ed ascoltata Corte  nazionale del vecchio continente,il 9.2.2010 ha dichiarato il cosiddetto “ sistema Hartz IV”- che raggruppa gli aiuti sociali e gli assegni di disoccupazione voluto dal cancelliere Schröder nel 2005 – in parte
incostituzionale in quanto il sistema di sussidi previsti viola l’art. 1 e l’art. 20 della Costituzione tedesca, che recitano –rispettivamente- “

Prosegui la lettura »