Inserisci la tua email per iscriverti alla nostra newsletter:

Un solo grido contro la crisi: mayday mayday!

A Milano dalle 15.00 in Porta Ticinese un solo grido contro la crisi: mayday mayday!”

Il primo maggio precario verrà aperto dallo spezzone no-oil e dalle fabbriche in lotta e dai call center (Marcegaglia, Maflow, Lares, Metalli Preziosi, Omnia, Yahama,  Eutelia ecc ecc)  seguito dai teatri, dai lavoratori della conoscenza, dai fotogiornalisti, dai redattori precari, dai migranti, dall’ambulatorio medico popolare, dai corsari, dagli  studenti medi e universitari e  dalla rete San Precario, dal comitato No.Expo, dai centri sociali, dai sindacati di base. Sarà agitato dalle tematiche rivendicative  legate al welfare, ai diritti, ai salari, unite a quella della  sostenibilità ecologica, alla critica della proprietà dei saperi e alle questioni di genere, alla richiesta di spazi e libertà per la produzione  artistica contro-culturale

Reddito, diritti e cittadinanza per tutti e tutte!

Un pimo maggio sostenuto dalle crew e dai sounds Spazio Petardo, Bass Massive Squad, Blackqirex, Delta9, Esasperatek, Free Underground Tekno, Giardinieri Sovversivi Romani HulabulaH, Kimo Sound, KNR – Ponte, Kriminalhertz, Krustek ,La Fattoria, La Groova, Loopkore, MechanikaCrew, Mental Assault Frequency, MKN Brigade, Modal Nodes New Species, Otakon, PowaFlowa, Radio Galeer, Reset!, ShockRaver, Skinny Bah, Sound Alteration Family, State of Arts, TnT, Unconventional Party, Undersouldiers167

    Articoli Correlati: