Inserisci la tua email per iscriverti alla nostra newsletter:

San Precario riappare in Fiera e lancia un singolar tenzone

San Precario e i suoi devoti irrompono alla Fiera di Rho durante la Fiera dell’Artigianato. Adesivi, volantini, striscioni (Yes we cut) fatti calare di fronte agli uffici dell’amministratore delegato Enrico Pazzali che per poco manca la consegna del pacco dono del Santo dei precari. Ma non tema ci saranno altre occasioni per la consegna del presente!


Le motivazioni che hanno portato il Santo all’azione mattutina sono note: 85 lavoratrici e lavoratori in cassa integrazione senza rotazione; annunci di acquisizioni  di altre società (Rassegne e NoloStand) senza garanzia per i posti di lavoro; annuncio di ben 150 esuberi e ‘il nuovo polo fieristico che avrebbe dovuto portare ricchezza e tante opportunità di lavoro per il territorio si sta rivelando invece il far west della precarietà’ come recita il volantino distribuito dai devoti che tornano in Fiera dopo l’azione di solidarietà con i lavoratori della Best Union.
Molti visitatori al passaggio del corteo di chiusura dell’azione dichiarano la loro solidarietà, mentre il Santo annuncia che da oggi in poi ad ogni fiera, ad ogni convegno, ad ogni evento che riguardi il polo fieristico Lui e i devoti ci saranno! Ci sarà perché un Ente Fiera che dichiara profitti, che si spaccia come polo di sviluppo economico e che guarda all’Expo 2015 non può sperare di calpestare diritti e dignità dei suoi lavoratori senza suscitare lo sdegno di San Precario che oltre all’ironia di alcune sue apparizioni è anche assistito da un pool di avvocati pronti a raccogliere denuncie e a portare avanti le ‘giuste cause’: Punto Legale San Precario ogni giovedì ore 18.00 presso La Fornace centro sociale di Rho.

Adesivo http://www.sosfornace.org/hypeman/adesivo_bollino.jpg

Striscioni appesi http://www.sosfornace.org/hypeman/striscione_fierataglia_vett.pdf

Articoli Correlati: