Inserisci la tua email per iscriverti alla nostra newsletter:

Cresce a Milano la protesta contro Expo 2015

operatrici socialiL’attacco questa volta non viene dalla Magistratura e nemmeno dai Comitati contro le Vie d’acqua, ma dai lavoratori del Comune, l’ente coinvolto più di ogni altro in Expo spa.

Critiche clamorose, se si consideri il ruolo di preminenza di palazzo Marino in Expo spa, si levano da tutte le rappresentanze sindacali che in una partecipate assemblea dello scorso 4 luglio hanno votato una mozione che denuncia le ricadute finora negative dell’esposizione universale sia sulla cittadinanza, che sui dipendenti comunali, precari compresi.

Prosegui la lettura »

Gli Wham! e il presidio del 3 luglio indetto dalla Rete Operatori Sociali Milano

wham-bar-3eg-300x187Club Tropicana, drinks are free,
Fun and sunshine – there’s enough for everyone.
All that’s missing is the sea,
But don’t worry, you can suntan!

Ve la ricordate?. Erano gli Wham!. Anno 1983. Quarto e ultimo singolo estratto dall’album Fantastic. Scritta da George Michael e Andrew Ridgeley.

Chissà perchè mi suona nelle orecchie più o meno in questo periodo dell’anno e vicino a qualche scadenza che ha a che fare con gli operatori sociali. Forse è solo per questa mia assurda necessità di avere una colonna sonora per tutto.

Prima di inoltrarci nel qui ed ora della faccenda di cui accenno nel titolo è meglio dare un piccolo sguardo al Bignami delle puntate precedenti: l’anno scorso, a poche ore dal presidio della Rete Operatori Sociali Milano, pubblicai la lettera dell’assessore Majorino. Era giugno e faceva un gran caldo. L’amministrazione comunale voleva dare un “bel taglio” ai centri diurni per i minori (sapete: c’è la crisi…) ma i lavoratori non si sono scoraggiati anzi si sono organizzati.
Francesca, educatrice di un centro diurno ricorda benissimo la telefonata che ricevette da un collega. “Mi propose di creare una rete degli operatori sociali e un’azione (sfociata poi in un presidio). Ho espresso il mio accordo ed entusiasmo e ho contattato le altre colleghe….poi attraverso conoscenze e contatti in pochi giorni è nata la rete!”. Hanno lottato e ottenuto una proroga. Sei mesi.

Prosegui la lettura »

3 Luglio 2014 Presidio in Piazza della Scala!

operatori socialiE’ Arrivato Il Momento Di Farci Sentire, Di Scendere In Piazza E Rivendicare I Nostri Diritti!!
E’ passato un anno dal primo presidio del 27 giugno 2013 contro i tagli nel sociale e la situazione è solo peggiorata!
La rete degli Operatori Sociali di Milano ha indetto un PRESIDIO DI PROTESTA E DI PROPOSTA che si terrà il 3 luglio 2014 alle 18.00 sotto palazzo Marino, in piazza della Scala!!!
L’evento è rivolto a tutti gli Operatori Sociali e alla cittadinanza e servirà a:
Informare la cittadinanza e i colleghi sulle reali ricadute dei tagli al sociale,
Chiedere conto delle intenzioni della giunta e dell’assessore Majorino relativamente al futuro del welfare e dei Servizi,
Far sentire la nostra Voce per mostrare che non subiremo lo smantellamento del sociale e dei nostri diritti di lavoratori.
per le organizzazioni, enti, associazioni che desiderano partecipare al presidio e sostenerci, chiediamo di NON PORTARE PROPRI SIMBOLI, BANDIERE, STRISCIONI.
Condividete pure l’evento e grazie a tutti per la solidarietà!
Ti aspettiamo!
Uniamoci e facciamoci sentire!

RETE DEGLI OPERATORI SOCIALI
Milano

http://operatorisociali.noblogs.org/
www.facebook.com/operatorisociali.milano

volantino da distribuire:

invito-per-presidio

Negli aeroporti milanesi i lavoratori hanno vinto!

logoseaE’ un caso emblematico quello di Sea Handling, che in un colpo solo accorpa tutte le magagne e le nefandezze della gestione imprenditoriale di aziende di pubblica utilità, della collusione stato-imprese e delle politiche concertative sindacali. Sea è la società che gestisce i due scali milanesi, Malpensa e Linate. Malpensa (con il piano Malpensa2000, ve lo ricordate?) doveva essere il volano dell’economia lombarda così come si dice – 15 anni dopo – che dovrebbe essere Expo. Sappiamo tutti come è andata. Prosegui la lettura »

Vittoria delle ragazze del bar

RAGAZZE DEL BAR 1 – CIRFOOD 0

Una grande vittoria!

Il giudice del lavoro, sciogliendo la riserva, ha ordinato alla CIRfood l’immediato reintegro delle lavoratrici e dei lavoratori del bar dell’ospedale di Monza. Inoltre la CIR dovrà pagare tutti gli arretrati dal 1 settembre e ricostituire il rapporto di lavoro da quella data.
Questa sentenza testimonia il fatto che la determinazione dei lavoratori nel difendere i loro interessi è l’elemento principale per scardinare l’arroganza di chi calpesta i loro diritti, generando disoccupazione e precarietà con lo scopo di creare maggiori profitti.
La determinazione delle lavoratrici e dei lavoratori non solo ha saputo costruire livelli di agitazione e strategia notevoli attraverso varie iniziative, fra le quali l’occupazione del tetto dell’ospedale, ma ha permesso di smascherare quel sistema di collusioni fra finte-cooperative, azienda ospedaliera, Regione Lombardia e sindacati collaborazionisti.
Le lavoratrici e i lavoratori del bar dell’ospedale sono coscienti che questa è una prima vittoria a cui la CIR cercherà di dare una risposta che senza dubbio troverà un’opposizione rinforzata e organizzata.
Le lavoratrici e i lavoratori ringraziano tutti i soggetti che hanno sostenuto la lotta, in particolare la FLAICA-Cub di Monza, il Punto San Precario di Monza e il centro sociale FOA Boccaccio. Ringraziano inoltre gli avvocati Angelo Latino e Daniela Cesana che hanno patrocinato la causa.

Le lavoratrici e i lavoratori del bar dell’ospedale San Gerardo
FLAICA-Cub Monza
Punto San Precario Monza
FOA Boccaccio 003