Inserisci la tua email per iscriverti alla nostra newsletter:

Volere è volare

icaroUna bella mattina a un dirigente della Swiss International Air Lines LTD (d’ora in poi  SIAL) viene in mente di cedere “le attività didocumentazione” correlate alla attività del settore cargo” alla ditta Freschi&Schiavone.

Per tutti i sindacati la cosa non presenta problemi, ma per i lavoratori e le lavoratrici interessati da questa cessione qualche problema si pone.Questi/e dopo aver diffidato i sindacati dal firmare qualunque
accordo hanno chiesto l’intervento della Associazione Bios/SanPrecario,
che giunta sul posto ha subito verificato la presenza di un peccatuccio
veniale: il trasferimento delle attività era una balla stellare visto
che le attrezzature usate per lo svolgimento del lavoro dalla
Freschi&Schiavone continuavano ad appartenere alla SIAL.
Poiche’ questo non e’ lecito nella cessione e temendo ulteriore indagine
da parte del tribunale le due aziende sono scese a patti (hanno calato
le braghe): SIAL a pagato un indennizzo ad alcuni lavoratori e
Freschi&Schiavone ne ha assunti altri stabilmente.

Per info e contatti

info@sanprecario.info

bios@precaria.org

Articoli Correlati: