Inserisci la tua email per iscriverti alla nostra newsletter:

Miracolo di San Precario: la Camusso diventa muta

San Precario denuncia i precarizzatori di Librerie Rinascita e la segretaria Cgil tace.
22 marzo 2011: accompagnsati dal chiarissimo slogan “Sciopericchio del 6 maggio, si può fare di più. Voglia di sciopero precario” i Punti San Precario sono entrati nella Libreria Rinascita di via Savoia 30 a Roma, durante la presentazione del libro “La lana della salamandra”. Fra i relatori, la segretaria generale della Cgil cui precarie e precari hanno chiesto di prendere parola sulle condizioni lavorative nelle Librerie Rinascita, già denunciate pubblicamente: impieghi al nero, non pagati da mesi, licenziamenti senza preavviso come in via Ostiense.

 

Incredibile a dirsi, anzichè prendere posizione a sostegno della vertenza, e magari parlare a precari e precarie dello sciopero generale del 6 maggio, ha risposto: “Non mi interessa niente, con voi non parlo”. Svelato il camuffamento.
Ma alle precarie e ai precari di Rinascita il Santo ha sorriso anche questa volta: come per miracolo, il proprietario della catena si è fatto vivo personalmente, fissando con urgenza un incontro sulle condizioni di lavoro di precarietà assoluta nella sua azienda, per lunedì 28 marzo nella sede di Largo Agosta.
La luce di San Precario, accesa così sui precarizzatori più imprevedibili, ha rischiarato le prossime tappe della cospirazione precaria: la terza edizione degli Stati Generali della precarietà, 15 e 16 aprile 2011, a Roma …

Stay tuned…

Punti San Precario – Roma

www.indipendenti.eu
www.precaria.org

per rintracciare le precedenti puntate di San Precario vs Librerie Rinascita:
http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/03/21/nelle-librerie-rinascita-si-gioca-a-indovina-chi/99053/

Video dell’azione

Intervista ad una lavoratrice


Agenzie Stampa

MR0208 3 CRO LAV TXT  Omniroma-RINASCITA, GIOVANI PRECARI CONTESTANO
CAMUSSO  (OMNIROMA) Roma, 22 MAR – Slogan, striscione e urla questo pomeriggio contro il segretario generale della Cgil Susanna Camusso da parte di alcune decine di manifestanti dei “Punti San Precario”. La contestazione è avvenuta all’interno della libreria Rinascita di Via Savoia dove la leader sindacale era intervenuta per una conferenza. “Abbiamo chiesto al segretario di non essere presente in questa libreria perchè da tempo i lavoratori delle tre librerie Rinascita attendono di essere pagati e sono precari – ha detto uno dei ragazzi dei Punti San Precario – e invece lei non ha voluto ascoltarci è intervenuta lo stesso”. I manifestanti hanno esposto alcuni striscioni uno tra i quali recitava “Rinascita libreria di  precarietà, la Cgil da che parte sta?”. Continuando ad interrompere l’intervento della Camusso con slogans. A parte l’accesa discussione comunque non ci sono stati momenti di tensione. Poco fa la direzione della libreria ha proposto ai ragazzi un incontro per discutere della vicenda.  gca   221823 MAR 11

ECO S0A QBXB LAVORO:CONTESTAZIONE PRECARI PRESENTAZIONE LIBRO CON CAMUSSO
(ANSA) – ROMA, 22 MAR – Contestazione di un gruppo di giovani della rete “San Precari” in una delle sedi della libreria Rinascita a Roma, storico marchio legato al Pci, a cui partecipa il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso. I giovani, una ventina, hanno fatto irruzione nella libreria poco prima che cominciasse la presentazione di un libro sui morti causati dall’amianto a Casale Monferrato. Hanno denunciato l’impiego da parte della nuova proprietà; di lavoratori precari, in nero e ritardi nei pagamenti e contestato, tra striscioni e qualche urla la leader della Cgil per la sua presenza in tale luogo. “Si parla con i lavoratori e non con chi urla”, è stata la replica di Camusso.
(ANSA).       MRG/ML 22-MAR-11 19:00 NNN

Articoli Correlati: